Fattoria Didattica

MERCATO CONTADINO DIDATTICO

passo dopo passo… verso il futuro

La Fattoria Didattica Colle Regina realizza un mercato del contadino con percorsi e laboratori didattici per famiglie, gruppi e classi scolastiche.

In collaborazione con altre aziende agricole multifunzionali, promuove sul territorio un modello di agricoltura diversificato in riferimento alla caratteristica dei luoghi, da noi considerata l’unica via, concreta e praticabile, in alternativa e quale fattiva soluzione ai problemi causati dalla monocoltura intensiva; proponendo scelte per svariati tipi di colture, comunque redditizie; per una gestione il più sostenibile delle risorse naturali e dell’ambiente, nel rispetto reciproco delle molteplici realtà territoriali: agricole, economiche, dei vari paesaggi e di vivibilità.

Operando già in tal senso, se ne portano gli esempi pratici e si organizzano inoltre incontri informativi e formativi. Tutto ciò per creare supporto ed incentivare la nascita di nuove realtà agricole produttrici di eccellenze, sempre più richieste dal consumatore e a tutt’oggi insufficienti; ed inoltre, per sensibilizzare soprattutto le nuove generazioni sul rapporto imprescindibile fra agricoltura e salubrità dell’ambiente, rispetto per il paesaggio come valore condiviso e considerato una necessaria risorsa ed un patrimonio, in quanto strumento, sia per proficue strategie commerciali legate anche al turismo, che per un’armonica convivenza a vantaggio di tutti.

Un inizio a piccoli passi, autentici, ma che mi auguro

divenga un Lungo percorso di fruttuose collaborazioni.

L’attività del mercato favorisce l’aggregazione e le sinergie fra le piccole aziende, dando loro supporto allo scopo di incentivare la produzione ed il commercio dei prodotti locali, fra aziende agricole e consumatori e fra aziende agricole e commercianti, anche con la possibilità di creare nuove professionalità.

Dà certezza sulla provenienza, sulla stagionalità e freschezza .

Fa conoscere i vari prodotti trasformati, mediante l’utilizzo di laboratori didattici dimostrativi, coinvolgendo tutti i soggetti della filiera.

Organizza visite all’interno delle aziende produttrici per gruppi di visitatori, dove sarà data dimostrazione della provenienza dei loro prodotti e di come si originano.

L’attività didattica all’interno del mercato permette la crescita di una rete di relazioni dialogando e creando un rapporto di conoscenza e fiducia con il contatto diretto ed un prezioso scambio di informazioni.

Acquistare del formaggio, della verdura, passando tra le mani di chi l’ha prodotta, il quale è in grado di spiegarci la storia di quel prodotto, la modalità di allevamento, o di coltivazione, la fatica, l’impegno e le tradizioni, è sicuramente rassicurante ed affascinante.

MERCATINO DELL’ USATO – RIUSO E RICICLO

Libri – giocattoli – abbigliamento – vestiti maschere carnevale – oggetti vari …

aperto a tutti ma soprattutto ai ragazzi

Il mercatino dell’usato dà la possibilità di vendere, acquistare/scambiare o regalare i propri oggetti usati. In questa occasione si potrà svolgere una vera e propria attività di baratto (come facevano i nostri nonni) dove chiunque può portare degli oggetti che non usa più; è un’ottima opportunità per imparare l’importanza del riciclo e del riuso, risorse fondamentali in tempo di crisi per evitare sprechi e poter risparmiare.

Questo tipo di mercato è promotore della cultura del non spreco e del rispetto dell’ambiente: riciclare non significa solo risparmiare denaro, ma anche materie prime ed energia impiegate per la produzione di nuovi oggetti ; riutilizzando tutto ciò che è materialmente ed igienicamente recuperabile si riduce inoltre la produzione di rifiuti.

  • Si potrà avere la possibilità di riscoprire piccoli tesori che aspettano soltanto di essere scovati per poter vivere una seconda vita; tutto ciò che non usiamo più o buttiamo potrebbe essere di valore o utile per qualcun altro.

La gestione ed eventuale ricavato del mercatino, saranno gestiti autonomamente dalle singole associazioni o gruppi che di volta in volta vorranno aderire all’iniziativa.

Nuovo appuntamento con il Mercato del Contadino

Domenica 30 agosto nuovo appuntamento con il ‘Mercato del Contadino’ presso l’agriparco della fattoria didattica Colle Regina, in via Boschet 5 a Farra di Soligo (TV). Tante proposte per avvicinare e sensibilizzare le nuove generazioni alla cultura del territorio, alle tradizioni, ai prodotti tipici e ai temi della sana e genuina alimentazione.
Il tema della giornata del 30 agosto presenta numerose attività volte a riscoprire alcuni saperi antichi e manualità legate alla cultura ed alla tradizione del mondo rurale come l’arte della costruzione dei cesti, l’uso del legno per le attività ludiche, la produzione delle fibre di origine animale e vegetale connesse con l’arte della tessitura.
Vi aspettiamo numerosi dalle ore 8.30.

ColleRegina mercato sd

Mercato del Contadino

Si terrà domenica 26 luglio 2015 il primo appuntamento con il ‘Mercato del Contadino’ presso l’agriparco della fattoria didattica Colle Regina, in via Boschet 5 a Farra di Soligo (TV). Vi aspettiamo numerosi dalle ore 8.30. Per info 3356279504.

ColleRegina mercato per web

passo dopo passo… verso il futuro

La Fattoria Didattica Colle Regina realizza un mercato del contadino con percorsi e laboratori didattici per famiglie, gruppi e classi scolastiche.

In collaborazione con altre aziende agricole multifunzionali, promuove sul territorio un modello di agricoltura diversificato in riferimento alla caratteristica dei luoghi, da noi considerata l’unica via, concreta e praticabile, in alternativa e quale fattiva soluzione ai problemi causati dalla monocoltura intensiva; proponendo scelte per svariati tipi di colture, comunque redditizie; per una gestione il più sostenibile delle risorse naturali e dell’ambiente, nel rispetto reciproco delle molteplici realtà territoriali: agricole, economiche, dei vari paesaggi e di vivibilità.
Operando già in tal senso, se ne portano gli esempi pratici e si organizzano inoltre incontri informativi e formativi. Tutto ciò per creare supporto ed incentivare la nascita di nuove realtà agricole produttrici di eccellenze, sempre più richieste dal consumatore e a tutt’oggi insufficienti; ed inoltre, per sensibilizzare soprattutto le nuove generazioni sul rapporto imprescindibile fra agricoltura e salubrità dell’ambiente, rispetto per il paesaggio come valore condiviso e considerato una necessaria risorsa ed un patrimonio, in quanto strumento, sia per proficue strategie commerciali legate anche al turismo, che per un’armonica convivenza a vantaggio di tutti.

Un inizio a piccoli passi, autentici, ma che mi auguro divenga un Lungo percorso di fruttuose collaborazioni.

Luoghi di eccellenza danno origine a prodotti di eccellenza.

L’attività del mercato favorisce l’aggregazione e le sinergie fra le piccole aziende, dando loro supporto allo scopo di incentivare la produzione ed il commercio dei prodotti locali, fra aziende agricole e consumatori e fra aziende agricole e commercianti, anche con la possibilità di creare nuove professionalità.
Dà certezza sulla provenienza, sulla stagionalità e freschezza .
Fa conoscere i vari prodotti trasformati, mediante l’utilizzo di laboratori didattici dimostrativi, coinvolgendo tutti i soggetti della filiera.
Organizza visite all’interno delle aziende produttrici per gruppi di visitatori, dove sarà data dimostrazione della provenienza dei loro prodotti e di come si originano.

L’attività didattica all’interno del mercato permette la crescita di una rete di relazioni dialogando e creando un rapporto di conoscenza e fiducia con il contatto diretto ed un prezioso scambio di informazioni.

Acquistare del formaggio, della verdura, passando tra le mani di chi l’ha prodotta, il quale è in grado di spiegarci la storia di quel prodotto, la modalità di allevamento, o di coltivazione, la fatica, l’impegno e le tradizioni, è sicuramente rassicurante ed affascinante.

MERCATINO DELL’ USATO – RIUSO E RICICLO

Libri – giocattoli – abbigliamento – vestiti maschere carnevale – oggetti vari …

aperto a tutti ma soprattutto ai ragazzi

Il mercatino dell’usato dà la possibilità di vendere, acquistare/scambiare o regalare i propri oggetti usati. In questa occasione si potrà svolgere una vera e propria attività di baratto (come facevano i nostri nonni) dove chiunque può portare degli oggetti che non usa più; è un’ottima opportunità per imparare l’importanza del riciclo e del riuso, risorse fondamentali in tempo di crisi per evitare sprechi e poter risparmiare.
Questo tipo di mercato è promotore della cultura del non spreco e del rispetto dell’ambiente: riciclare non significa solo risparmiare denaro, ma anche materie prime ed energia impiegate per la produzione di nuovi oggetti ; riutilizzando tutto ciò che è materialmente ed igienicamente recuperabile si riduce inoltre la produzione di rifiuti.

Si potrà avere la possibilità di riscoprire piccoli tesori che aspettano soltanto di essere scovati per poter vivere una seconda vita; tutto ciò che non usiamo più o buttiamo potrebbe essere di valore o utile per qualcun altro.

Il ricavato del mercatino,sarà gestito autonomamente dalle singole associazioni o gruppi, è comunque aperta una raccolta fondi a favore di aree colpite da calamità naturali.